HTC Exodus: l’inizio di una nuova era?

Ormai è ufficiale. Entro fine anno HTC presenterà Exodus, il primo smartphone al mondo con blockchain nativa. Questo non porterà benefici solo per quanto riguarda le criptovalute ma anche per la nostra privacy. Pare inoltre che l’azienda abbia già confermato delle collaborazioni con società che sviluppano applicazioni basate sulle criptovalute.

Cosa sono le criptovalute:

Sicuramente avrai sentito parlare di bitcoin ed etherium. Senza scendere in tecnicismi, sono delle nuove valute virtuali: non esistono fisicamente e permettono transazioni di denaro al 100% sicure ma soprattutto al 100% anonime. Questo perché il sistema delle criptovalute è basato sulla blockchain.

Perchè blockchain è sicura?

Blockchain è una rete peer to peer ovvero una rete dove ogni elemento che la compone è uguale agli altri. Non ce n’è uno più importante o uno meno in modo da garantire che nessun elemento più forte possa intaccare gli altri. Ogni elemento della rete si chiama nodo (per esempio un computer) e contiene un registro di tutte le informazioni riguardanti le transazioni eseguite. In queste informazioni però non viene memorizzata l’identità delle parti tra cui è avvenuta la transazione ma un codice alfanumerico che identifica il nodo. Inoltre ogni lista di informazioni è pubblica e la correttezza delle informazioni contenute in un nodo deve essere convalidata da tutti gli altri. In questo modo nessun registro potrebbe essere modificato esternamente perché se così fosse, dovrebbe essere riconvalidato dagli altri nodi i quali non lo accetterebbero annullandone la modifica. Oltre a ciò, per autorizzare una transazione è necessario possedere una chiave privata (che viene fornita all’utente dalla blockchain) che oltre a essere già complessa di suo viene anche crittografata, ovvero trasformata attraverso complessi algoritmi in modo da renderla illeggibile a tutti eccetto al nodo corrispondente a chi la deve utilizzare.

HTC Exodus e blockchain:

Sono presenti molte applicazioni che permettono agli utenti di gestire le proprie criptovalute dette wallet (portafoglio). Le wallet app si distinguono in hot wallet e cold wallet. Le hot wallet sono un tutt’uno col sistema su cui operano e sono connesse a internet. Essendo che un’applicazione wallet contiene la chiave privata dell’utente, il fatto di essere integrata col sistema e di essere connessa la rende vulnerabile per due motivi: primo perché eredita le vulnerabilità del sistema e secondo perché la chiave è sì indecifrabile, ma non nel caso la si rubi direttamente dal possessore che appunto ne conosce il vero valore. Le cold wallet invece salvano la chiave privata in un supporto esterno non connesso alla rete come ad esempio una chiavetta USB o un CD in maniera tale che non abbia connessioni con l’esterno ma solo con l’utente. HTC nel suo nuovo smartphone integrerà il sistema della blockchain e un chip esterno al sistema operativo dello smartphone e non connesso su cui verrà salvata la chiave dell’utente rendendo sicura ogni sua transazione. Ma non è tutto. La sicurissima blockchain non verrà applicata solamente nell’ambito delle criptovalute ma anche sui nostri dati i quali diverranno parte del nodo (in questo caso il nostro smartphone) e saranno inaccessibili a terzi, compreso i big come Google, Facebook, Amazon e compagnia varia, ridandoci la nostra privacy e garantendo il diritto d’autore per i creativi.

“Le criptovalute sono una parte di HTC Exodus, ma non la più importante”

Queste le parole di Pearly Chen, CEO di HTC, riguardo il progetto Exodus e l’applicazione della blockchain agli smartphone.

Che sia la blockchain il futuro della tecnologia, della sicurezza dei nostri dati e della nostra privacy?

Che sia il passo di HTC a dare inizio a una nuova era?

Donazioni

Mantenere un sito ha i suoi costi. Dona un importo a tuo piacimento a partire da 1€ per aiutare lo staff di richMatics ad offrirti contenuti sempre migliori

€1,00

Annunci

Scritto da Richard Sulollari

Studente di informatica, 20 anni, fondatore e amministratore di richMatics. Sul sito tratto vari argomenti sulla tecnologia cercando di essere il più chiaro possibile per renderli alla portata di tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.